AUBERTIN Bernard

Filtro



      Bernard AUBERTIN | Opere e biografia


      BIOGRAFIA

      bernard-aubertin

      Bernard Aubertin nasce nel 1934 a Fontenay-aux-Roses in Francia. Dopo aver conseguito il diploma alla Scuola Statale di Decorazione si avvicina al Cubismo e al Futurismo. I primi quadri giovanili sono ritratti, paesaggi e nature morte.

      Nel 1957 incontra Yves Klein, che lui stesso definì il suo maestro e che lo influenzerà nella creazione delle sue celebri tele monocrome.

      Il primo colore che Bernard Aubertin sperimenta e a cui sarà associato per il resto della sua vita è il rosso, inteso come fuoco, energia, e che sarà l'indiscusso protagonista dei suoi primi lavori, i rouge total.

      Nel 1958 inizia la realizzazione dei Tableaux Feu a cui in seguito andrà associando svariati oggetti come i chiodi nei Tableaux Clous, fil di ferro nei Tableaux Fil de Fer o i fiammiferi nei Parcours d’Allumettes.

      A partire dagli anni '60, Bernard Aubertin inizia ad utilizzare come mezzo espressivo anche il fuoco, a tutti gli effetti la manifestazione fisica del colore rosso. Di questo periodo sono i celebri Dessin de feu sur papier in cui la forza distruttrice dei fiammiferi bruciati sulla tela darà origine a una nuova opera e i Livres brulés et à brulerin cui a sprigionare le fiamme saranno fiammiferi, micce, bastoncini di fulminato, sacchetti di polvere fumogena collocati tra le pagine dei libri. Nelle sue performance degli anni '80, l'artista inviterà gli stessi spettatori a bruciare i libri.

      Nel 1962 è tra i fondatori del Gruppo Zero ed entra in contatto con Heinz Mack, Otto Piene e Piero Manzoni.

      A partire dagli anni ’80 e ’90, la sua ricerca artistica si evolverà in performances in cui egli stesso darà alle fiamme pianoforti e automobili, mentre negli ultimi anni il colore rosso dei monocromi sarà sostituito dal bianco, dal nero e dall’oro.

      Le opere di Bernard Aubertin sono state esposte già dagli anni ’70 nelle gallerie più importanti del mondo e nei musei più prestigiosi. Mostre permanenti dedicate all’artista francese sono presenti al Museo d’arte di Graz in Austria, al Museo di Dûsseldorf e al Centro Nazionale dell’Arte Contemporanea di Parigi.

      Bernard Aubertin è morto a 81 anni, nel 2015, a Reutlingen in Germania.